IOT – Internet of things

IOT – Internet of things

… in due parole

IOT (internet of things), l’internet delle cose, indica l’insieme delle tecnologie che permettono agli oggetti reali di connettersi ad Internet e di inviare a trasferire informazioni.

Questi oggetti devono quindi avere le seguenti caratteristiche:

  • essere connessi alla rete,
  • possano trasmettere e ricevere dati.

Ad oggi gli oggetti connessi sono circa 5 miliardi e diventeranno 25 miliardi entro il 2020.

… origine del termine

Il termine è stato introdotto per la prima volta nel 1999 da Kevin Ashton, direttore di un consorzio di ricerca con sede nel MIT, durante una presentazione presso Procter & Gamble. Il concetto è stato in seguito sviluppato dall’agenzia di ricerca Gartner.

… esempi

Gli smartfit, i bracciali fitness che utilizziamo per controllare la nostra attività fisica

Gli smartwatch, che leggono anche la posta elettronica

Semafori intelligenti, che “decidono” quando far fermare o meno le autovetture

Sensori della temperatura che si comportano in base all’”esperienza”

Mezzi di trasporto senza conducente, come ad esempio la metropolitana lilla di Milano

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

IOT, l’internet delle cose, indica l’insieme delle tecnologie che permettono agli oggetti reali di connettersi ad Internet e di inviare a trasferire informazioni. Questi oggetti devono quindi avere le seguenti caratteristiche:

-essere connessi alla rete,

– possano trasmettere e ricevere dati.

Ad oggi gli oggetti connessi sono circa 5 miliardi e diventeranno 25 entro il 2020.

Il termine è stato introdotto per la prima volta nel 1999 da Kevin Ashton, direttore di un consorzio di ricerca con sede nel MIT, durante una presentazione presso Procter & Gamble. Il concetto è stato in seguito sviluppato dall’agenzia di ricerca Gartner

Non ci rendiamo conto di quanti siano gli oggetti connessi:

Gli smartfit, bracciali fitness per controllare l’attività fisica

Gli smartwatch, che leggono anche la posta elettronica

Semafori intelligenti

Sensori della temperatura che si comportano in base all’”esperienza”

Mezzi di trasporto senza conducente, come ad esempio la metropolitana lilla di Milano