Lego WeDo 2.0 – a scuola si impara scienza e robotica

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Il Lego, il gioco eterno dei bambini, che stimola la fantasia e la creatività, è approdato sui banchi di scuola….
Impossibile? Sembra proprio che la Lego abbia appena messo in vendita un kit indirizzato alla scuola primaria. Vediamo di cosa si tratta!

Lego WeDo 2.0 – Introduzione
WeDo 2.0 è il nuovo sistema educativo della Lego (esisteva in precedenza anche una versione 1.0) che combina la programmazione e la robotica per i bambini utilizzando i LEGO.
We.Do 2.0 si inserisce nel più ampio progetto educativo, denominato Stem (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica), che punta a promuovere l’educazione tecnico scientifica, tra i bambini più piccoli delle scuole elementari.

Lego WeDo 2.0 – Cosa contiene il kit
Il kit contiene i tradizionali mattoncini LEGO, ma anche un dispositivo Bluetooth a bassa energia che si connette ad un motore, un sensore di movimento ed uno di inclinazione. Include il Software WeDo 2.0 che permette di programmare mediante una semplice interfaccia che utilizza il trascinamento (drag-and-drop). Il software è compatibile con il linguaggio di programmazione Scratch.

lego wedo 2.0

Lego WeDo 2.0– Come funziona
I bambini sono inizialmente guidati da istruzioni interattive per costruire il kit base: capiranno ciò che la propria creazione in mattoncini può fare e il perché dei movimenti e dei meccanismi utilizzando l’app di Lego dedicata al progetto, un’app che è un perfetto mix tra il libretto di istruzioni classico Lego e un libro di scienze e tecnologia.
Sono inoltre disponibili, dopo l’apprendimento delle principali funzionalità mediante il progetto base:
– 8 progetti guidati con istruzioni passo dopo passo
– 8 progetti aperti, ciascuno caratterizzato da una sfida iniziale che gli studenti dovranno risolvere grazie a soluzioni personali e indipendenti

Lego WeDo 2.0 – Il progetto per le scuole
Oltre ai kit, la Lego propone alle scuole un progetto di 40 ore di lezione da abbinare al kit WeDo 2.0.

Nelle classi che aderiranno al progetto, ogni bambino dotato del kit Lego, potrà imparare grazie ai mattoncini e al progetto education di Lego come funzionano alcuni fenomeni scientifici. Esso parte dal presupposto che gli insegnanti sanno che scienza e tecnologia sono fondamentali per gli studenti delle scuole elementari. Questo tipo di lezioni di scienze fa in modo che gli studenti non debbano solo imparare, ma fare esperienze che aiutino a comprendere il metodo scientifico e il ragionamento basato sulla dimostrazione.
Le lezioni sono disegnate per motivare gli studenti a risolvere problemi scientifici reali. Gli studenti possono usare WeDo 2.0 per esplorare, creare, e condividere le loro scoperte scientifiche, visto che costruiscono, programmano e modificano i progetti. Gli insegnanti ricevono supporto mediante corsi, progetti guidati e aperti e sistemi di valutazione.

Lego WeDo 2.0 – Esempi di progetti

Nel progetto “Drop and Rescue” gli studenti devono disegnare un apparato per ridurre l’impatto di rischi legati ai fenomeni metereologici sugli uomini, gli animali e l’ambiente. Essi possono progettare dei prototipi delle soluzioni, che ovviamente non sono uniche. Le problematiche possono essere risolte in vari modi..
Altri progetti fanno conoscere la superficie di Marte con un modello che girovaga o esplorare la foresta amazzonica attraverso le metamorfosi della rana.

lego scuola

Lego WeDo 2.0 – Quando
Il kit Education WeDo 2.0 è già in vendita sul sito della Lego, ma anche presso altri rivenditori, ad un prezzo inferiore a 150,00 €. E’ disponibile per Pc desktop, Mac, iPad e tablet Android.
Per quanto riguarda i prezzi del kit pensato per la scuola, essi si possono vedere nel catalogo online del gigante dei mattoncini.

Ora non resta che attendere le prime esperienze delle scuole, chissà se in Italia ci saranno istituti scolastici che abbracceranno questo nuovo approccio all’apprendimento delle materie scientifiche.
Chissà se qualcuno dei nostri lettori avrà già sperimentato il kit a casa propria … attendiamo i vostri commenti.