Perchè sviluppare un’app – 10 motivi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Perchè sviluppare un’app – 10 motivi

Si parla di app, si scaricano app, si utilizzano app … il mondo del mobile sembra chiamarmi verso di sé. E’ un vero tentatore, quasi quasi anche io mi faccio sviluppare la mia app e così la facciamo finita! Entro finalmente da quella porta che da un lato mi affascina e dall’altro mi spaventa, perché è un mondo nuovo e le novità mi sconvolgono sempre la vita.

Ma c’è un vero motivo per cui dovrei cedere alla tentazione e mettere a budget una quota per far sviluppare un’applicazione aziendale?

Vediamo di partire da un dato di fatto: i dati statistici mostrano che il mercato del mobile è in crescita in Italia. A maggio 2016, come mostra uno studio di comScore, sono stati acquistati 1,4 milioni di smartphone, in aumento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, in cui ne erano stati acquistati 1,2 milioni. Il 75% ha scelto dispositivi con sistema operativo Android, il 18,2 % con IOS, il 5,2 % Microsoft.

Inoltre in Italia nel 2016 la percentuale di utenti che accedono a internet da mobile è aumentata del 5%, rispetto all’anno precedente.

Oltre ad essere aumentati gli Italiani che navigano in Internet e quelli che usano uno smartphone sono aumentati anche coloro che acquistano online o decidono di acquistare in seguito a ricerche online. Più di 3 su 4 dei navigatori Internet da Smartphone utilizza il Mobile per prendere decisioni d’acquisto, soprattutto nei settori elettronica, abbigliamento, spesa.

Nonostante questa crescita del mobile molte aziende continuano ad operare con la mentalità che il pc o il notebook devono avere la priorità sui mobile. Spesso anche le aziende che hanno investito nel mobile vedono in esso soltanto un’estensione di alcune funzionalità presenti nel web.

 

Perché io invece dovrei attivare per la mia azienda una strategia che dia la priorità al mobile? Mi sono interrogata su questo ed ho alcuni argomenti a favore delle app che voglio condividere con te!

 

  1. I miei clienti passano la maggior parte della loro giornata con il loro smartphone, lo usano più di qualunque altro strumento elettronico. Il cellulare è con loro anche quando non lavorano o sono con gli amici o si trovano in macchina…Secondo una statistica di audiweb di febbraio 2016 circa 29 milioni di italiani si sono connessi in quel periodo a internet, trascorrendo circa 2 ore sul web al giorno. Il 51% degli accessi è avvenuta mediante smartphone.La mia strategia di business deve tenerne conto…. Voglio anche io portare il mio business nella tasca dei miei clienti.
  1. I miei clienti spesso effettuano ricerche per trovare qualcosa che sia vicino a dove si trovano.
    Utilizzano applicazioni per muoversi in macchina, per trovare alberghi, ristoranti, negozi, pompe di benzina. Molti siti o app offrono servizi geo-localizzati che si basano sul codice postale o la posizione GPS.Le app mi permettono quindi di utilizzare alcune funzionalità degli smartphone, come la localizzazione geografica o la videocamera, che da un sito web sono più difficilmente accessibili.
  1. Le applicazioni mi danno la possibilità di inviare notifiche in tempo reale senza invadere la privacy dei clienti con una messaggistica diretta. Con le app posso mandare direttamente ai clienti informazioni di servizio, come la conferma di un ordine o offerte di marketing. Questo metodo piacerà maggiormente ai miei clienti dei messaggi via email ed è sicuramente più comodo dell’andare sul sito web a cercare notifiche. Ad esempio, nel caso della spedizione di un pacco, potrei inviare il messaggio direttamente sull’app!Questo in effetti rispecchia anche il comportamento di tutti noi: l’email la guardiamo sicuramente meno spesso di quanto guardiamo il cellulare.
  2. Il tempo di accesso alla app non è limitato alla durata della sessione, come nel caso dei siti web.Il mio cliente non deve ricollegarsi dopo 20 minuti reinserendo le credenziali.
  3. Posso personalizzare la mia app in base ai gusti di ogni mio cliente.
    Quando il cliente è su un’app il tempo in cui la può utilizzare è potenzialmente illimitato, di conseguenza posso approfittare di questo per proporgli pagine personalizzate o proporgli basate su esperienze precedenti.
  4. Con le app posso più facilmente ottenere un riscontro dai miei clienti.
    Con i siti web è meno semplice raccogliere opinioni oneste sul servizio che viene proposto. Spesso i miei clienti non compilano i questionari ma escono semplicemente dalle pagine.Con le app essi invece saranno più invogliati a lasciare giudizi sia in caso di problemi sia in caso di riscontri positivi. Posso chiedere un parere quando metto a disposizione un aggiornamento, i miei utenti si sentiranno più seguiti se chiederò il loro giudizio.
  5. Con l’app posso semplificare ai miei clienti alcuni passaggi fastidiosi, facili da sbagliare. Mi riferisco all’inserimento continuo della password o, nel caso dei pagamenti, alla lettura della carta di credito, che nelle app può essere effettuato mediante la videocamera dello smartphone.
  6. Con l’app l’attenzione del mio cliente sarà al 100%.
    Il tempo che gli utenti degli smartphone trascorrono sulle app è pari all’80%.Sul web per gli utenti è più semplice abbandonare un sito, basta chiudere la pagina. Gli utenti che sono su un’app che ha ottenuto la loro attenzione più difficilmente la chiudono per andare a far paragoni su un’altra app o un sito
  7. Posso decidere che la mia app possa essere utilizzate anche off-line, così legherò maggiormente a me i miei clienti. Le app che non necessitano sempre della connettività, ma che possono funzionare anche off-line sono di gran lunga preferite dagli utenti.
  8. Con l’app posso espandere il mio pubblico anche verso una fascia di età più bassa.
    Si sa che i giovani hanno grande familiarità con gli strumenti digitali e con i social. Per questo posso integrare nella app anche funzioni social, come commenti o recensioni.

Con queste argomentazioni mi sono convinta che sia io che il mio cliente avremo dei vantaggi dalla app che gli proporrò. Spero di essere stata utile anche a te e di averti dato qualche buon motivo per valutare i vantaggi di investire in un’app per la tua attività.

Se vuoi inserire un commento o aiutarmi a trovare altri motivazioni a favore delle app sarò felice di pubblicare i tuoi commenti o di rispondere ad essi.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo pure con i tuoi amici e, mi raccomando, iscriviti subito alla newsletter di Aram.blog.

A presto!

Perchè sviluppare un’app – Perchè sviluppare un’app – Perchè sviluppare un’app