Realtà virtuale e Realtà aumentata – scopri la differenza

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Il mondo sta cambiando velocemente e noi ci troviamo sempre più spesso ad avere a che fare con termini e nuovi mondi nati dalla tecnologia. Certo, se lo chiediamo ai ragazzi sotto i vent’anni, probabilmente essi non avranno difficoltà a darci una spiegazione della differenza tra realtà virtuale e realtà aumentata: è il loro mondo, lo vivono giornalmente, soprattutto nei videogiochi.

Per noi adulti è invece importante capire bene la differenza tra realtà virtuale e realtà aumentata perchè spesso si fa riferimento indifferentemente ad una o all’altra senza sapere esattamente che sono due cose diverse. E soprattutto cerchiamo di capire con parole semplici ….

La realtà virtuale – in parole semplici

Il termine realtà virtuale (Virtual reality – VR) indica un ambiente digitale tri-dimensionale generato dal computer, che può venire esplorato e può interagire con una persona. La persona diventa parte del mondo virtuale ed in esso può compiere una serie di azioni. In poche parole è un mondo interattivo tri-dimensionale dove gli oggetti hanno una posizione indipendente dalla posizione della persona che lo osserva.

In genere chi sperimenta la realtà virtuale ha difficolà nel distinguere cosa sia reale da cosa non lo sia.

La realtà aumentata – in parole semplici

La realtà aumentata (Augmented Reality – AR) è l’unione tra realtà virtuale e vita reale. La persona che la sperimenta può interagire con contenuti virtuali nel mondo reale e rimane in grado di distinguere tra i due. I contenuti generati dal computer vengono sovrapposti alla realtà. Essi possono essere oggetti, filmati, senzazioni tattili ed olfattive, suoni.

La realtà virtuale – tipologie, strumenti e utilizzi

Tra i tipi di realtà virtuale i principali sono i seguenti:

Sistemi Window on the World (WoW)

Letteralmente “Finestre sul mondo”, questi sistemi usano il monitor del Computer per mostrare il mondo virtuale.
Questa tipologia viene spesso usata in campo medico.

Sistemi immersivi

Danno un’esperienza completa del mondo virtuale portando gli individui totalmente fuori dalla realtà.
Spesso sono associati a visori montati sulla testa, tipo elmetti o maschere per il video e l’audio.

Sistemi di Telepresenza

I manipolatori ed i sensori, presenti nel mondo reale, sono controllati e utilizzati da remoto da un operatore umano. I sensori possono venire collocati su un robot o su strumenti elettronici, idraulici e meccanici appositi che simulano il braccio o la mano (detti Waldo).

Essi vengono utilizzati per l’esplorazione dei fondali marini, per i veicoli militari senza presenza umana, per la chirurgia; dalla NASA per le esplorazioni.

L’utilizzo della Realtà Virtuale è ormai esteso ai più svariati campi di applicazione, dall’istruzione, in campo meccanico ai simulatori di volo, dalle simulazioni in campo chirurgico alla riabilitazione di pazienti con deficit cognitivi, dall’architettura al turismo.

La realtà aumentata – origine, strumenti e utilizzi

Il termine è stato coniato nel 1990 da un ricercatore della Boeing,Thomas Caudell per indicare come lavoravano i display che gli elettricisti portavano sulla testa mentre assemblavano parti complesse di cavo.

Nella realtà aumentata ciò che percepiamo con i nostri sensi viene arricchito di nuovi elementi sfruttando le capacità sensoriali di un mezzo elettronico  che può essere uno smartphone, un tablet, un computer.

Uno smartphone, ad esempio, ha capacità sensoriali di tipo visivo (fotocamera), uditivo (microfono), di orientamento (gps, giroscopio, accelerometro, compasso, barometro).

Oggi uno degli strumenti più conosciuti sono i Google Glass, ma la realtà aumentata viene utilizzata in campo medico, per la sicurezza. nel turismo, nel marketing.

In poche parole quindi …
mentre la realtà virtuale ci porta in un ambiente totalmente artificiale, la realtà aumentata sovrappone all’ambiente reale elementi digitali. In entrambe l’utente può interagire, ma nella prima vengono ingannati i sensi, nella seconda vengono aggiunte informazioni a ciò che i sensi possono percepire.
Se ti è piaciuto il nostro articolo o se hai qualcosa da aggiungere o qualche esperienza da riportare, sarò felice di ricevere i tuoi commenti….
Se vuoi approfondire leggi anche il nostro articolo sul Google Cardboard