twitter in pillole – 1 apro il mio profilo

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Twitter in pillole – 1 apro il mio profilo

Twitter in pillole – il mio approccio con il tweet

Oggi ho scelto come argomento del mio articolo il famoso sistema di micro-blogging  simboleggiato dall’uccellino. Ho avuto un primo approccio con Twitter qualche anno fa, ma non sono riuscita ad entrare bene nella sua logica e l’ho abbandonato. Sono sempre rimasta fedele a facebook, che trovo più consono alle mie esigenze, sia di lavoro che di svago. All’inizio di quest’anno mi sono proposta di riprenderlo in considerazione e di cercare di utilizzarlo in maniera proficua. Devo dire che, alla fine, ho trovato anche in questo strumento delle funzionalità adatte a me e al mio lavoro.

Innanzitutto occorre precisare che ogni social network presenta caratteristiche diverse. Twitter a me è sembrato all’inizio un po’ caotico e di difficile lettura. Il fatto di vedere una serie di messaggi con all’interno molti #ashtag, un link e poche immagini lascia spiazzati. I messaggi, una volta inseriti, scompaiono velocemente, ti sembra di non riuscire sempre a “cogliere l’attimo” , di dover rincorrere la notizia. Anche i 140 caratteri paiono una forzatura a chi ha qualcosa da dire  e non vuole essere vincolato. E’ questione di abitudine, ci si adatta ad utilizzare pochi caratteri per commentare una notizia o inserire il collegamento ad un articolo. All’inizio pare un’impresa titanica, dopo qualche tempo ci si accorge che 140 caratteri sono anche troppi!

A parte le mie considerazioni lo scopo di questo breve articolo e dei successivi vuole essere di fornire una breve guida iniziale all’uso di twitter in modo da consentire a chi non lo abbia mai usato di prendere un po’ confidenza con lo strumento e trovare utilità nello stesso.

Twitter in pillole – apri il tuo profilo

Come primo passo devi iscriverti andando su www.twitter.com e cliccando su “iscriviti”.
In pochi passaggi inserisci i tuoi dati. Quelli della prima schermata sono obbligatori: nome utente, email e password. Nella schermata successiva puoi inserire facoltativamente il numero di telefono ed il nome che viene visualizzato. Viene poi richiesto di scegliere alcune voci tra i propri interessi e proposta una serie di profili e testate giornalistiche famose da spuntare nel caso tu voglia averli tra i following. Se non ti interessano togli pure la spunta, ci sarà sempre tempo per aggiungerli.

Ed ora finalmente, dopo aver confermato l’utenza cliccando sul link dell’email che ti è arrivata, ti troverai nel tuo profilo e potrai iniziare ad utilizzare twitter, non prima di avere associato una fotografia ed una breve descrizione.

A questo punto occorrerebbe aprire un capitolo (e magari in seguito scriverò un articolo): dico solo che un profilo senza foto su un social ha poco significato, soprattutto su un social di questo tipo. La foto tua o della tua azienda saranno il biglietto da visita per chi viene a cercati o ti legge.

Clicca quindi sull’uovo in alto a destra e poi su modifica profilo. Qui potrai inserire la foto di sfondo, la tua immagine o il tuo logo, una descrizione della tua attività o del tuo modo di essere. Se vuoi puoi inserire anche la regione e la città e il tuo sito internet.

Ripeto: questi sono dati importanti per far capire cosa fai o cosa vuoi fare o quali siano gli interessi che vuoi condividere sul mondo di twitter.   Al termine ti troverai con una pagina di profilo simile a quella sotto.

twitter1

Ora che sei entrato nella pagina di profilo puoi prendere confidenza con i termini di twitter:

Tweet: sono i messaggi di twitter di 140 caratteri che hai inviato o ricevuto. Come vedremo ai messaggi puoi allegare anche delle foto o inserire dei link

Following: sono i profili che segui e di cui vuoi ricevere gli aggiornamenti

Follower: sono i profili che si seguono e che seguono i nostri aggiornamenti

ashtag: sono le chiavi di ricerca che servono per classificare i messaggi per argomenti.

timeline: è la videata in cui puoi vedere i tweet dei tuoi following, cioè di chi segui.

 

Nei prossimi articoli vedremo come andare avanti con l’utilizzo di twitter … non perderteli!!!

Se vuoi approfondire anche la privacy su facebook … leggi questo articolo.

Ah dimenticavo …. attendo i tuoi commenti….