Come riconoscere i virus di pec o email

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Stai leggendo questo articolo che parla dei virus della pec e questo significa che sei interessato a conoscere come affrontare un problema che affligge aziende e uffici pubblici.

La pec è comunemente considerata “sicura”, in quanto veicolo di documenti certificati. In pochi crederebbero che i virus possano essere veicolati tramite pec. Tu ci crederesti?

E’ sufficiente che tu vada sul sito di Cert PA, il sito della Pubblica amministrazione sulla vulnerabilità dei sistemi informatici, per renderti conto già nella sezione notizie in evidenza, che la pec è soggetta a una categoria di virus, i cosiddetti malware, che risultano molto dannosi se attivati.

Il problema grosso di questi malware è che non sempre gli antivirus più affidabili e mantenuti aggiornati li riconoscono come virus. Come può accadere questo? Questo accade quando il virus è più recente dell’ultimo aggiornamento dell’antivirus. Bastano anche poche ore.

Ti faccio un esempio. È uscita i primi di ottobre 2019 una nuova versione di un malware già conosciuto da qualche anno, denominato FTCODE. Esso può arrivare via pec o email e può produrre danni ingenti ai pc e ai server aziendali. Il malware non danneggia i file del sistema operativo ma bensì i documenti che trova su tutti i dischi a cui ha accesso il pc, siano essi locali, siano essi dischi di rete. I file vengono criptati, quindi resi illeggibili da chiunque. Non tutti gli antivirus aggiornati lo hanno riconosciuto nel momento in cui è uscito.

A questo punto ti sarai probabilmente preoccupato … vediamo dunque di rispondere ad alcune domande.

Come riconoscere i virus di pec o email – Come puoi accorgerti di essere stato infettato?

  • Sul desktop compaiono molti link bianchi, cioè senza icone, sui file presenti
  • I documenti (Excel, Word, pdf …) non si aprono

Come riconoscere i virus di pec o email – Cosa puoi fare per non essere infettato?

Purtroppo non puoi affidarti al 100% all’antivirus, quindi devi rispettare alcune regole, dette di netiquette, nell’utilizzare la posta elettronica.

  1. Verifica sempre il mittente: lo conosci? Aspettavi una pec dal mittente? Se la risposta ad una di queste domande è negativa inizia ad essere diffidente.
  2. Leggi l’oggetto: aspettavi una pec con quell’oggetto? È possibile che ti arrivi una pec con quell’oggetto da quel mittente? Se la risposta è no non aprirla. In genere gli oggetto di email infettate sono del tipo: invio documenti, fatture scadute, invio fatture …
  3. Guarda l’allegato: se contiene numeri o lettere casuali (tipo codice) ed ha estensione .zip non aprirla.
  4. Apri il messaggio e leggi il testo, se presente: se ti sembra scritto in un italiano meccanico o contiene molti errori grammaticali non aprire l’allegato.

In caso di email o pec sospette è sempre meglio che ti rivolga al tuo sistemista o esperto informatico e chieda un consiglio in merito. Se non ti appoggi ad un esperto informatico effettua qualche ricerca in internet inserendo l’oggetto del messaggio e la parola virus. In extremis chiama chi ti ha inviato il documento se lo conosci.

Come riconoscere i virus di pec o email – Cosa puoi fare se hai aperto per sbaglio l’allegato?

  1. Se hai aperto l’allegato e ti chiede se vuoi attivare la macro rispondi “NO” oppure lascia tutto com’è e contatta il responsabile informatico.
  2. Se ti chiede altro è meglio se lasci tutto così com’è e lo fai vedere all’esperto informatico.

Come riconoscere i virus di pec o email – Cosa puoi fare se hai aperto il documento ed hai attivato la macro?

  • Stacca subito il cavo di rete,
  • spegni il pc
  • contatta chi può darti una mano.

Queste semplici regole salveranno te e la tua azienda da possibili danni ai  documenti che richiedono interventi importanti e che non sempre possono garantire il ripristino di quanto danneggiato.

Quindi ricorda: presta sempre attenzione quando apri un’email o una pec. La pec non è in questo diversa dall’email: può anch’essa contenere virus infetti!

Ti è capitato mai di ricevere una pec sospetta? Come hai agito?

Se vuoi riporta le tue esperienze nei commenti, potrebbero servire ad altri per evitare di incorrere in problemi di questo tipo.

Se vuoi approfondire l’argomento virus leggi anche:

Come riconoscere email truffa o phishing

Cosa sono i ransomware e come evitarli in 10 passi

Se sei un tecnico informatico leggi l’articolo in cui spieghiamo come siamo arrivati ad ottenere la password per descriptare i file infettati dal virus.

Se hai bisogno di un’azienda informatica  che ti supporti o di più informazioni CONTATTACI.ome riconoscere i virus di pecCome riconoscere i virus di pec

Come riconoscere i virus di pec o email

Come riconoscere i virus di pec o email